Risk Budget?

È una verità universalmente riconosciuta che un gestore di fondi che cerca di assumere un controllo effettivo del rischio di investimento in tutte le asset class deve utilizzare o cercare di utilizzare il risk budget.

L. Wormald

 

Il Risk Budget –  fissare un livello massimo di rischio prima della creazione del portafoglio

Il Risk Budget non ha bisogno di un piano per ribilanciare il portafoglio, in quanto quest’ultimo ha bisogno di essere rivisto soltanto quando il suo rischio complesso abbia superato il threshold inizialmente stabilito per tale portafoglio. Ovviamente, per sapere esattamente quando il rischio del portafoglio si sia scostato in una maniera eccessiva dal budget di rischio prefissato, servono moderni strumenti quantitativi.

Inoltre, è possibile fare delle previsioni sul rischio atteso di ogni singolo titolo nel portafoglio (con gli strumenti giusti) per poi eseguire delle analisi sul rischio del portafoglio nel suo insieme.

Sarebbe ottimo se esistesse un sistema di rischio ben oltre il solito, classico modello di rischio fattoriale, e che si concentri su ogni titolo. Simulare numerosi scenari, per ogni titolo non basterebbe, a meno che il calcolo del rischio non venisse fatto per tutti i singoli asset, mantenendo la correlazione tra di essi, giusto per avere lo stesso leveled field e poter vedere il rischio aggregato per ogni scenario.

Da questo punto di vista, il Risk Budget si muove di più come una forma razionale avanzata di ribilanciamento del portafoglio. Con il motore di SummaRisk, si possono calcolare le previsioni di rischio in più di 500 scenari per ogni titolo – generando solide probabilità di VaR, Expected Shortfall e Worst Case.

#innovation   #madeinitaly   #fintech   #marketrisk   #riskmanagement   #assetallocation   #riskadvisory